Libro: "La musica a Tarquinia dal 1600 a oggi"

Tarquinia è una città che è sempre stata percorsa dalla musica, sin dalle sue origini etrusche. Questa indagine storica testimonia di una vivacità culturale davvero peculiare che non si è mai placata, anzi, ha prodotto, a ben vedere, risultati inimmaginabili. Nel corso di quattro secoli, artisti di chiara fama hanno dato lustro a questo crocevia tirrenico, che si arricchisce ora di un altro patrimonio: quello musicale. Nella Cattedrale di Santa Margherita hanno prestato il loro ingegno musicisti come Angelo Berardi, Giovambattista Bianchini, Carlo Sodi o Tullio Cima, per citare i più celebrati, ma anche tanti altri che non hanno avuto la stessa fortuna, come il pesarese Terenzio Geminiani (che perderà la vita al fianco di Garibaldi) o gli autoctoni Francesco Capocci e Giovanni Dasti, forgiati nella scuola di Donizetti il primo e di Rossini il secondo. Altri tarquiniesi, invece, come l’arcade Giuseppe Petrosellini – musicato da Mozart – o Giacomo Setaccioli – compositore raffinatissimo – dovrebbero già sedere nell’Olimpo musicale. Non c’è da stupirsi, quindi, se si scopre che proprio a Tarquinia è stato inventato il moderno sgabello per il pianoforte. A dar voce a questo racconto ci sono poi i tanti organi a canne disseminati nelle chiese del centro storico, testimoni viventi di un passato che ha, indubbiamente, ancora molto da dire.

 

La prefazione è a cura di Guido Barbieri, docente di Storia della musica, critico musicale, drammaturgo e voce assidua di Rai Radio 3.

 

Acquistabile su tutti i bookstore online.

 

Album per pianoforte: "Suite con vista"

Acquistabile su Amazon l'album che raccoglie gli spartiti per pianoforte delle musiche del CD "Suite con vista" (testo italiano/español).

 

Contenuto

Questo album per pianoforte va incontro a tutti quegli studenti delle SMM, Licei Musicali e Conservatorio che vogliano cimentarsi in un repertorio moderno, dal linguaggio attuale ma allo stesso tempo memore degli insegnamenti del passato. Lo stile si colloca tra il Neoclassicismo e il Minimalismo, con un vago sapore New age, in linea con quello degli autori di musica per pianoforte che oggi riscuotono più successo tra i giovani, e i brani sono scritti per essere suonati in concerto.

 

Aspetti didattici

Il mondo dell’insegnamento si è evoluto e una delle caratteristiche che lo hanno reso più efficace è sicuramente la cosiddetta didattica per competenze. La finalità che si pone questo libro è proprio quella del raggiungimento di determinate abilità sullo strumento che, con l’aiuto di un buon insegnante, porteranno gradualmente lo studente a superare tutte le difficoltà presentate nei diversi brani, intesi come compiti autentici, attraverso un’opportuna tecnica di problem solving. L’approccio con questo tipo di musica, più vicina alla sensibilità ed emotività giovanile di qualsiasi sterile e mero esercizio, renderà inoltre l’alunno più motivato e propenso a svolgere quel processo di autoapprendimento che è uno degli obiettivi della nuova didattica, fornendogli al tempo stesso tutti gli strumenti utili a costruire le sue competenze.

Nella stesura di questi brani si è cercato di porre attenzione a tutte quelle problematiche che un pianista deve affrontare per affinare la propria tecnica, distribuendole con varie gradazioni in ognuno di essi. All'interno del libro troverete infatti un pratico quadro sinottico dove rintracciare il tipo di difficoltà per ciascuno studio, che servirà anche all’insegnante per meglio individuare il livello di abilità da far conseguire all’alunno secondo un percorso personalizzato.

La diteggiatura viene suggerita nei punti critici e il pedale, a parte qualche segnalazione necessaria, è lasciato a discrezione del maestro.

 

A supporto del libro esiste il CD “Suite con vista” (Trichorus 2019), con le musiche eseguite dallo stesso autore, disponibile su iTunes, Spotify, Deezer, e altre piattaforme.

 

Ascolto rapido (quick listening)

 

Brani

01       Il fiore degli anni / La flor de mis años                              

02       A pelo d'acqua / Rozando el agua                             

03       Fiordi all'alba / Fiordos al amanecer                             

04       Impressione / Impresión                             

05       Bach's soul / El alma de Bach                             

06       Sintomo / Síntoma                             

07       Sostanza (Rondeau) / Sustancia

08       Euclide / Euclides

09       Pitagora /Pitágora                             

10       Platone / Platón                             

11       Panorami / Panoramas                              

12       8 Variaciones sobre el himno a Burgos

 

Libretto: "Nella camera della regina"

La vita segreta di Domenico Scarlatti

Acquistabile su Amazon (anche in eBook).

 

Thomas Roseingrave, un modesto musicista irlandese che strinse un profondo legame con Domenico Scarlatti, conserva tutte le lettere dell’amico, nonostante quella sua crudele richiesta di distruggerle una volta lette. In punto di morte, decide di rivelare questo segreto al mondo, per fare finalmente luce sul musicista più geniale da lui conosciuto. Questo carteggio immaginario, basato scrupolosamente sui pochi dati biografici in nostro possesso, costituisce il pretesto per ripercorrere le tappe più salienti della vita di Scarlatti in Spagna ed è il leit motiv di questo monologo. I vari episodi raccontati sono scanditi, sulla scena, dalle sonate di Scarlatti per clavicembalo, talora accompagnate da sfrenate danze popolari interpretate dalla stessa Maria Barbara, la sua regale allieva.

 

E' valido tanto per una piacevole lettura quanto per chi suona il clavicembalo e voglia realizzare uno spettacolo-concerto, coinvolgendo un attore e una ballerina di flamenco.

 

Libro-spettacolo "La città degli animali"

Musiche per piccoli pianisti, a due e a quattro mani

Pubblicato da Amazon il libro-spettacolo "La città degli animali", per realizzare i saggi dei più piccoli allievi di pianoforte in modo originale, attraverso il racconto di una storia originale illustrata, piena di misteri, umorismo e colpi di scena.

 

Sinossi

Un leone scappa dal circo ed è solo l'inizio di una fuga in massa degli animali costretti a una vita non proprio felice. Danny il poliziotto e sua figlia Zoe vengono incaricati di cercare le belve, ma scopriranno qualcosa di molto sorprendente.

 

Contenuto

Questo libro nasce con l’intento di rendere il saggio di pianoforte più stimolante e coinvolgente. I brani in esso contenuti sono tutti originali, scritti in maniera semplice per piccole mani, con pochi spostamenti e tutti diteggiati e fraseggiati. Ogni insegnante saprà assegnarli in base al livello raggiunto dagli alunni, i quali possono essere in numero variabile. La storia, le cui illustrazioni possono essere liberamente colorate dai possessori del libro, intende sensibilizzare i bambini sul tema dello sfruttamento degli animali da circo.

 

Brani

1) Il circo è qui

2) È scappato il leone

3) La canzone di Zoe

4) Madama Tigressa

5) Jimmy la bertuccia

6) La canzone di Zoe

7) Indù l’elefante

8) Vita da circo

9) Betty la foca

10) Il circo è qui

11) La città degli animali

 

Libro: "La Banda Setaccioli, due secoli di musica, cultura e tradizione a Tarquinia"

Storia di una banda musicale tra le più antiche d'Italia, giunta fino ai giorni nostri tra mille difficoltà, grazie alla caparbietà dei cittadini e alla passione dei tanti suonatori che ne hanno fatto parte, nonché dei vari maestri che si sono avvicendati alla sua direzione. Maestri che il Comune, d'accordo con la Diocesi, ha sempre estratto dal mazzo, per garantire la migliore qualità possibile. In pochi sanno che anche il giovanissimo Vincenzo Cardarelli ne fece parte, il quale si arricchì di un'esperienza che rimase scolpita per sempre nella sua memoria di poeta. Fu soltanto nel 1931 che la formazione mutuò il nome dal musicista locale Giacomo Setaccioli, professore di Composizione a Santa Cecilia e, poi, direttore del Conservatorio di Firenze. Antichi documenti d’archivio e rare riproduzioni fotografiche aiuteranno il lettore a calarsi in un'atmosfera d'altri tempi, di una città che, in fin dei conti, non è cambiata molto da quegli anni lontani. Più di un tarquiniese scoprirà di avere avuto un parente tra quei volti e quei nomi salvati dall'oblio attraverso questa pubblicazione, fortemente voluta dalla stessa Banda in vista dei festeggiamenti del bicentenario e dall'Università Agraria. Oggi come allora, la Banda Setaccioli rappresenta un punto di riferimento a Tarquinia, per chi ama la musica dal vivo e per chi si voglia avvicinare a uno strumento a fiato.

 

Acquistabile su tutti i bookstore online.

 

Articolo: "Girolamo Zenti and G.B. da Cortona: un unsospected relationship"

Articolo sull'ingiustamente poco conosciuto costruttore di clavicembali Girolamo Zenti (Viterbo, 1610 ca. - Parigi, 1666 ca.) pubblicato sul Galpin Society Journal n. LX (2007), p. 63-69.

 

Disponibile su JStore (in inglese).

 

Nell'articolo viene accertata la sua effettiva nascita a Viterbo e viene rivelata la parentela con l'altro famoso cembalaro Giovan Battista Boni da Cortona, che sposò la zia di Girolamo. Fu grazie a lui, se Zenti apprese il mestiere di cembalaro e ottenne di lavorare per i Barberini a Roma, per poi farsi apprezzare anche presso le corti più importanti d'Europa: Stoccolma (regina Cristina di Svezia), Parigi (re Luigi XIV) e Londra (re Carlo II).

Summer Masterclasses - Comments

 

<< I highly recommend this summer workshop for keyboard enthusiasts of all levels. I am a beginner and attended last summer’s course an had a wonderful time. I learned so much about baroque keyboard music and how to interpret a piece depending on whether I am playing a harpsichord or a pipe organ. Luca is an excellent instructor and makes you feel right home whether you speak Italian, Spanish or English. His mastery of the teaching, encouraging, and knowledge of this wonderful period of music is outstanding! The collegiality and support of fellow students is also very good, resulting in new friendships. Sign me up, see you all in August! Thank you Maestro Purchiaroni for the opportunity to attend again!>> (Carlos)